MAGNETIZZARE LE MINIATURE


 

Tutorial di: Master85

 

In questo tutorial vedremo come applicare dei magneti alle miniature per rendere i pezzi intercambiabili.

 

 

NOTE GENERALI

1) VERSO: La nota forse più importante!!Le calamite hanno 2 polarità e tra loro (a differenza che tra loro e ferro) si attaccano solo per il verso giusto altrimenti si respingeranno, questo comporta che dovrete decidere subito un verso ed essere precisi e costanti. Dovete dividere tutti i pezzi che calamiterete in SUPPORTI e ACCESSORI.

SUPPORTI: sono tutti le parti che sorreggono il pezzo che va calamitato, quindi ad esempio: basette, supporto per armi, spalle dei modelli, scafo dei veicoli, mani ecc.

ACCESSORI: sono gli oggetti che si possono variare e che si montano sui SUPPORTI, quindi: Braccia, piedi di modelli, armi, fari, equipaggiamenti ecc.

I supporti avranno tutte le calamite dallo stesso lato e lo stesso gli accessori.

Mi raccomando fate molta attenzione, meglio un controllo in più che dover rimuovere una calamita al contrario!


2) FORZA DI ATTRAZIONE: uno dei primi errori che si può commettere quando si prova da soli a modificare i pezzi con le calamite è quello di sottostimare la forza magnetica delle stesse. Vi vedo, seduti davanti al vostro PC mentre ordinate le calamite per la vostra futura modifica a pensare: mmmh.... non so se queste bastano.... meglio per sicurezza prendere queste più potenti!! Lo dico perchè anche io all' inizio ho commesso più volte questo errore!

In realtà per la maggior parte delle modifiche le calamite con diametro 3mm e altezza 1 sono più che sufficienti. Infatti questi magneti hanno un forza di attrazione di 210 grammi. Spesso magneti più potenti portano a varie controindicazioni la prima e più importante è che la superficie di incollaggio non è sufficiente a resistere all'attrazione magnetica e la calamita si scolla dal modello per rimanere attaccata all'altra calamita, soprattutto ove questa non è inserita tramite trapano all' interno del modello.


3) DOVE COMPERARE: Esistono moltissimi negozi (soprattutto online) che vendono calamite, anche specifiche per modellismo. Io non voglio fare pubblicità, ma compero da supermagnete perchè ha prezzi accettabili ed una scelta enorme.


4) INSERIMENTO CALAMITE: l'inserimento delle calamite in un foro può essere difficoltoso, in questi casi potete infilarla attaccandola ad un utensile di ferro o facendo una torre con le altre calamite, una volta in sede traslate di fianco lo strumento o la torre... Facile e veloce.


5) LIVELLAMENTO: una delle cose più importanti è che dopo avere inserito la calamita questa sia:
Perfettamente livellata alla superficie del modello altrimenti l’ACCESSORIO montato sopra risulterà obliquo.

Per questi motivi occorre un trapano ed una superficie non metallica adatta a premere e livellare la calamita in sede (io uso la base dell’ impugnature del trapano da modellismo o della lima).


6) PROVE: Per Calamitare correttamente un pezzo occorre provare con cura come i 2 pezzi calamitati verranno alla fine della modifica!!!


7) POSIZIONAMENTO: Se si devono congiungere 2 parti di un modello in modo preciso e mancano punti di riferimento, si può prendere un colore ben visibile e con un pennello stenderne una discreta quantità sul punto dove si intende posizionare la calamita (di solito questo lavoro conviene farlo con l' ACCESSORIO) poi con cura posizionarlo dove lo si vorrebbe posizionare e premerlo delicatamente. in questo modo rimarrà la macchia dove dovremo trapanare...


8) DIPINGERE: Ogni tanto le calamite per vari motivi, rimangono in vista, in questi casi occorre pitturarle insieme al modello per mascherarle a dovere. Il problema che il colore non aderisce molto alle calamite e con il tempo e l'usura tende a scrostarsi e saltare via! Per ovviare al problema potere stendere un filo leggerissimo di colla (è meglio utilizzare una colla con dosatore a pennellino) su tutta la calamita, questa aderirà fortemente alla calamita e il colore non salterà così facilmente.

 

 

 

MONTARE LE CALAMITE


Dopo avere visto le regole basilari per il calamitaggio, passiamo alla seconda parte della guida, che si avvicina sempre di più alla parte pratica. In questa sezione vediamo lo studio del pezzo e le principali tecniche di calamitaggio.
Vediamo quale è l'ordine mentale e pratico da seguire quando si vuole calamitare un modello:

PREPARAZIONE


- In primis occorre capire cosa si vuole e si può ottenere grazie al calamitaggio del pezzo: Sembrerà banale e scontato, ma in realtà non lo è affatto... Infatti una volta che si ha a che fare con le calamite le possibilità di incastro future sono davvero ENORMI!! si possono combinare tra loro pezzi provenienti da scatole e blister differenti per ottenere modelli unici o soluzioni innovative. L'unica limitazione in ciò è che come già spiegato le calamite si attaccano tra loro solamente nel verso giusto, lo studio preventivo mira soprattutto (ma non solo) a dividere mentalmente i pezzi di SUPPORTO dagli ACCESSORI.


- Successivamente occorre prendere una o più immagini del modello da calamitare (le immagini in 3d sul sito games workshop sono le migliori) e capire in pratica dove si deve intervenire con tagli, fori, calamite ecc. Ricordate che più si riesce ad essere omogenei con il calamitaggio e maggiormente il proprio esercito sarà combinabile! Ossia per esempio si dovrebbe riuscire a posizionare tutte le calamite sulle armi nello stesso lato dell' arma, oppure calamitare tutti i piedi destri dell' esercito, oppure ancora preferire il calamitaggio di tutte le spalle oppure di tutti i polsi ecc.
- Ultimo passaggio pre-montaggio è avere il pezzo tra le mani e studiare se la calamitazione in pratica può essere realmente fatta come la immaginavamo.


CALAMITAGGIO


Ci sono diversi modi per calamitare un pezzo, e tralasciando casi limite si riconducono in 3 macrocategorie:

IMPERNEAMENTO: la prima e più semplice forma di calamitaggio consiste nel forare con un trapano da modellismo (con punta di diametro pari al diametro della calamita) il modello per una profondità pari all'altezza della calamita da inserire, successivamente mediante un filo di colla inserire la calamita nel foro siffatto!

PRO:
- Invisibile;
- non necessita di colorazione;
- semplice reperimento delle calamite;
- Prezzo minore delle calamite (si possono ordinare tante calamite uguali);
- solidità dell'aggancio della calamita con il modello;
- La forma estetica del modello non varia.


CONTRO:
- Occorre tempo per forare il modello;
- I modelli in metallo sono molto faticosi da forare;
- possibilità di utilizzare solo calamite a disco ottime per ACCESSORI che devono ruotare, ma scomode per ACCESSORI che devono rimanere fissi;
- Infilare la calamita nel foro richiede un minimo di abilità.

SOSTITUZIONE: Questo secondo tipo di camitaggio consiste nel applicare la calamita in sostituzione di una parte del modello. Occorre avere una calamita per quanto possibile della stessa forma della parte da eliminare, poi si asporta con un taglierino la parte da sostituire e al suo posto si incolla la calamita.

PRO:
- Facilità e velocità di applicazione;
- indipendente dal materiale con cui è fatto il modello;
- Possibilità di far compiere ai pezzi calamitati maggiori movimenti (esempio classico è la calamita sferica).


CONTRO:
- Occorre dipingere la calamite;
- Modifica definitiva del modello calamitato;
- Minor tenuta dell'attacco tra calamita è modello;

CALAMITAGGIO CON MATERIA VERDE: Qui siamo di fronte all'ultimo stadio del calamitaggio, infatti consiste nell'unire alle tecniche del calamitaggio quelle della modifica.
Con questo sistema si può andare a inserire calamite all'interno di vani e rientranze del modello costruendogli attorno un piano da imperneare oppure dopo aver messo la calamita si lavora intorno ad essa con la MV per ricreare alla perfezione il pezzo che è stato rimosso.

 

 

 

MODIFICA CON MAGNETI DEGLI IMMORTALI CON TESLA / GAUSS

 

Eccoci arrivati alla modifica di alcune miniature dell'esercito Necron di Warhammer 40.000.

 

NECESSARIO

 

- 15 calamite diametro 3mm altezza 1mm ( http://www.supermagnete.it/S-03-01-N );
- Trapano da modellismo con punta di diametro 3mm;
- Una scatola di Immortali;
- Lima;
- Colla tipo Attack;
- Taglierino.

 

 

 

 

MONTAGGIO


Eseguite tutti i passaggi di montaggio della miniatura dell'immortale Necron, ma lasciate staccate le braccia dal corpo del modello. Ricordate di tenere sempre affiancato ad ogni braccio destro con Tesla, il rispettivo braccio sinistro e il corpo al quale le suddette braccia si devono incollare.

 

 

BRACCIO CON TESLA

 

Prendete un braccio con Tesla per volta (tenete presente quale è il braccio sinistro corrispondente e il corpo) e iniziamo con i tagli… 

 

Con molta cura dovete tagliare:
1) prima la giunzione verso la canna della manopola per il braccio sinistro
2) poi la canna dell’arma esattamente dove questa si restringe.
Mi raccomando osservate bene le immagini prima di procedere al taglio!

 

 

 

 

Non fate caso che nelle foto le braccia sono già state incollate, voi lo farete successivamente, così da poter essere più precisi e poter fare forza con il trapano senza danni. A questo punto con il trapano fate un buco al centro esatto del corpo del Tesla tagliato. Poi con un filo di colla inseriteci la calamita (SUPPORTO).
Ora potete incollare senza problemi le braccia a al modello nella sua posizione finale.

 

Ora occupiamoci della canna del Tesla, anche questa va forata esattamente nel centro e va applicata una calamita.

 

 

 

 

FUCILE GAUSS


Rimuovete i 2 pezzi che compongono il fucile Gauss dallo sprue.

Prendete il pezzo più piccolo e tagliate il tubo di energia nel collegamento più avanzato. Eseguite un taglio diagonale per seguire la curva del fucile (nota sulla foto non tagliate mai verso le vostre dita come si vede nella foto! Io l'ho fatto solo affinchè si capisse meglio la direzione del taglio).

 

 

 

Ora potete incollare insieme le 2 parti del fucile, una volta incollato dovrete tagliare il fucile lungo la linea di giunzione proprio davanti alla mano.
Poi dovrete eliminare la mano e la manopola da sopra alla canna e vi consiglio di eliminare anche una parte del canalino che scorre al di sopra dell’ arma (praticamente fino dove i due cilindri che una volta erano di plastica verde si inseriscono nell’arma) questo per far si che la manopola che avrete tagliato nel Tesla combaci perfettamente!!

 

 

 

 

 

 

Ora dovrete eseguire la parte più fastidiosa della modifica: dovrete inserire la calamita nella canna del fucile Gauss. Infatti questa volta non dovrete inserire la calamita nel centro del fucile ma leggermente più in alto (utilizzate il metodo del colore che ho spiegato nelle linee generali per un risultato perfetto!). 

Fate anche attenzione a praticare il foro più verso l’interno dell’ arma in modo che se doveste rovinare una parte dell’arma sia quella nascosta verso la pancia del modello!

 

 

 

 

Ecco le miniature finite!

 


 

 

 

 

 



 


 

Questo sito web è completamente NON ufficiale e in nessun modo appoggiato dalla Games Workshop Limited. Copyright Games Workshop 2009.

 

Tutti i marchi e i nomi usati sono dei legittimi proprietari, non si intende violare alcun copyright.

 

Consulta la sezione Note Legali per maggiori informazioni.

Copyright Starquest Italia © 2012